L’ernia del disco è dovuta allo spostamento del disco a causa della sua usura e, conseguentemente, c’è una certa pressione su un nervo, che provoca dolore lancinante e fastidioso.

Questi tipi di disturbi sono normalmente prodotti negli adulti, generando disagio in diverse aree della colonna vertebrale e della schiena (a seconda del caso), e nella parte bassa della schiena o delle gambe (questo è ciò che è noto come sciatica).

Vediamo, allora, i migliori materassi per chi soffre di problemi alla schiena.

Materassi per chi ha ernia del disco o problemi alla schiena

I materassi che offrono buona adattabilità e fermezza medio-alta, come sono i materassi in memory foam, sono quelli principalmente raccomandati dagli specialisti per le persone che soffrono di questo tipo di disturbi, capaci di garantire una pausa più riposante, oltre a ridurre i movimenti durante il sonno offrendo un comfort maggiore.

All’interno della gamma dei materassi in memory foam, i più appropriati sono quelli che incorporano una densità nel nucleo al di sopra della media (più di 40 kg), e con 4-7 centimetri di materiale viscoelastico.

Certo, molto dipende dal tipo di ernia o di malattia alla schiena nonché dallo stadio in cui essa si trova (vi è una bella differenza tra esami che certificano nessun inizio di ernia o un’ernia già avanzata).

Tuttavia il Memory con densità inferiore a 40 kg/m3, reagendo meno al calore ed al peso corporeo, si adatterà meno al corpo e farà percepire la parte più inferiore del materasso, solitamente costituita da una lastra di schiuma poliuretanica, più rigida del Memory.

Per quanto riguarda i materassi a molle, quelli con molle insacchettate combinati con alcune imbottiture che offrono un comfort extra, possono essere ugualmente raccomandati in questi casi.

La postura quando si riposa quotidianamente, è un altro dei fattori chiave per garantire un buon riposo della persona con un’ernia del disco. La posizione di maggior successo è quella che consente il corretto allineamento della schiena, preferibilmente in posizione laterale.

Nei casi di persone che dormono sulla schiena, si consiglia di posizionare un cuscino sotto le ginocchia e, soprattutto, di evitare di dormire a pancia in giù, poiché questa posizione aumenta i disturbi.

La scelta di una buona base per il materasso sarà sicuramente un fattore decisivo per migliorare il comfort ed il riposo.

Un buon materasso supportato da basi imbottite o basi rigide garantirà un riposo più piacevole e una postura corretta durante il riposo. Due elementi, questi, che garantiscono la massima fermezza.

Senza dubbio un riposo corretto è sinonimo di benessere e qualità della vita.

Speriamo di averti dato spunti interessanti, in questo contenuto, per una scelta opportuna in base alle tue esigenze.

Ci teniamo a ribadire, ancora una volta, che non esiste il materasso adatto a tutti i casi: la scelta dei materiali o della durezza dipendono inevitabilmente dalla tua struttura e dai tuoi eventuali problemi.

Una persona più leggera si troverà benissimo con il memory laddove, invece, una pesante potrebbe soffrire molto il caldo preferendo, al contrario, un materasso rigido che ne sostenga il corpo.

Non c’è una regola fissa, se non quella di affidarsi al buon senso ed ai consigli di un venditore onesto o di un buon sito di settore.

Tieni presente, tuttavia, che il materasso rappresenterà un 20% nella cura di questi disturbi, mentre una buona terapia è costituita dal movimento, fatto sempre in maniera opportuna ed intelligente.

Solo se il materasso è veramente vecchio e scadente potrà provocare un importante peggioramento dei problemi alla schiena.