L’inverno è il periodo dell’anno in cui ci costa di più alzarsi dal letto . Il calore che otteniamo dallo stare sdraiati sotto le coperte contrasta con le temperature gelide all’esterno, regalandoci una sensazione di comfort imbattibile. Pertanto, poiché il tempo solitamente non ci accompagna, tendiamo ad allungare le ore di riposo, soprattutto quando non dobbiamo alzarci presto. Quindii nostri letti rappresentano il rifugio in cui ci sentiamo maggiormente al sicuro durante la stagione invernale. Per questo motivo, è consigliabile prendersi cura del nostro riposo in modo corretto al fine di godere appieno della sua qualità. Nel caso dei materassi, la loro vita utile varia da otto a dieci anni a seconda del tipo di fabbricazione e composizione. Sebbene logicamente si usurino con l’uso, le istruzioni di manutenzione di solito consigliano le linee guida necessarie da seguire per massimizzare la loro vita utile. Pertanto, se vuoi sapere di quali cure ha bisogno il materasso durante la stagione invernale, non perdere i seguenti suggerimenti per ottenere il massimo di comfort.

Areare il materasso

Una delle abitudini più importanti da tenere in considerazione è quella di ventilare periodicamente il materasso. Con questo semplice gesto riusciremo a rilasciare il caldo e l’umidità che si sono accumulati durante la notte. Mentre dormiamo, trascorriamo una media dalle sei alle otto ore al giorno sul materasso. Ciò comporta un rilascio di tossine che possono alterare e rovinare la sua qualità se non viene mantenuta una corretta pulizia . Per questo motivo è ugualmente importante aerare le stanze per circa dieci o quindici minuti al giorno, questa è una sana routine consigliata anche durante l’inverno dato che, a cause delle temperature rigide, normalmente teniamo le finestre chiuse per tutto il giorno.

Aspira polvere e acari

Il momento del cambio delle lenzuola è l’ideale per aspirare il materasso. In questo modo, potremo  rimuovere facilmente particelle di polvere e residui organici invisibili ad occhio nudo. Il vantaggio è che oggigiorno i diversi modelli di aspirapolvere dispongono solitamente di accessori adeguati per svolgere questo tipo di lavoro. In questo modo, puoi rapidamente e facilmente mantenere il materasso in perfette condizioni per goderti un sano riposo.

Coprilo con una protezione

Utilizza una fodera protettiva per il materasso, garantendo così il mantenimento ideale dell’igiene del nostro letto. Il suo uso è consigliato anche per evitare qualsiasi tipo di macchie, soprattutto nei materassi nelle stanze dei bambini e in quelle degli anziani, che sono più inclini a macchiarsi quando dormono. Avrai la possibilità di reperire sul mercato diversi tipi di coprimaterassi a seconda delle tue preferenze oltre ad una varietà di finiture e modelli a seconda che tu preferisca proteggere il materasso nella sua interezza o, al contrario, solo la parte sottostante. Per esempio, potrai optare per una imbottitura in fibra o cotone che fornisca un tocco morbido e confortevole. Invece, se cerchi qualcosa di maggiormente innovativo, non perderti i coprimaterassi in fibra di carbonio che hanno la capacità di rilasciare l’elettricità statica che accumuliamo durante il giorno.

Capovolgi il materasso

Per mantenere la qualità del materasso, si consiglia di girarlo ogni tanto e cambiare lato. In questo modo evitiamo che si deformi a causa delle posture del corpo che adottiamo per dormire. Inoltre, ne eviteremo l’agglomerazione e favoriremo il raggiungimento della corretta traspirazione. In questi casi è necessario differenziare se il materasso ha due facce utilizzabili oppure no. I materassi unilaterali, come il memory foam, devono semplicemente essere girati dalla testa ai piedi e viceversa. Ma se si tratta di materassi a doppia faccia, si consiglia di girarli e capovolgerli ad ogni cambio di stagione. Il nostro suggerimento è che, se il tuo materasso ha più di dieci anni, sarà inutile capovolgerlo per ottenere la posizione più comoda. Prova a cambiarlo scegliendo il migliore materasso per il tuo riposo: come forse saprai, infatti, la vita di un materasso è di massimo 10 anni, dopo i quali potrà solo danneggiare il tuo sonno e la tua salute fisica.