Stirare è una vera seccatura.

Dobbiamo essere sinceri una volta per tutte ed ammettere che, se potessimo avere una bacchetta magica, faremo subito sparire quella montagna di vestiti da stirare che ci attende inesorabilmente.

Purtroppo, però, la bacchetta magica non esiste.

Esistono però molte strategie e trucchetti per far si che il tempo utilizzato per lo stirare sia sempre minore.

Sia che tu vada ad utilizzare un semplice ferro da stiro classico, oppure una stiratrice verticale molto più moderna ed all’avanguardia, ci sono delle precise regole che ti possono notevolmente aiutare.

Si, lo sappiamo, la tua curiosità sta crescendo sempre di più e l’idea di avere più tempo per te stessa già ti fa essere più serena.

Procediamo allora, e vediamo quali piccole azioni ti possono notevolmente aiutare in questa noiosa faccenda domestica dello stirare.

 

Come stirare: regole e trucchetti

La stiratura è importante per diversi motivi:

  • aiuta a mantenere i capi d’abbigliamento in buono stato più a lungo
  • dà un’aria molto ordinata e curata a chi li indossa

Insomma, non è solo ed unicamente un fattore estetico.

Se il pensiero di avere una maggiore cura dei diversi tessuti non basta per darti maggiore grinta, ecco per te alcuni suggerimenti utili.

 

Come stirare: la preparazione

Forse non ci avevi mai pensato ma, la stiratura comincia ancora prima dell’accensione del ferro da stiro.

Impara a:

  • usare una centrifuga ad una bassa velocità. I vestiti ne usciranno con meno pieghe;
  • usare l’ammorbidente. Oltre a dare un buon profumo al bucato, ti aiuterà ad eliminare al meglio ogni singola piega grazie alla morbidezza data alle diverse fibre di tessuto;
  • appendere ad asciugare i capi più difficili da stirare. Il peso dell’acqua eviterà la formazione di pieghe ostinate;
  • riporre il bucato da stirare in maniera ordinata. Sia visivamente, che a livello pratico, sarà poi più semplice il tutto;
  • quando fai la lavatrice gira già al rovescio tutti i capi con scritte ed inserti delicati. Guadagnerai molto più tempo dopo;
  • dividi il bucato in base al tessuto e comincia sempre dalla tipologia che necessita una temperatura più bassa.

Piccoli gesti, ma che a fine corsa ti faranno guadagnare tempo e praticità.

 

Come stirare: regole basilari

Anche la stiratura ha le sue precise regole da rispettare.

Conoscerle potrebbe notevolmente avvantaggiarti, oltre che darti un risultato finale decisamente migliore.

Prima di tutto vediamo insieme qual è il preciso ordine quando ci si appresta a stirare un capo d’abbigliamento:

  • prima di tutto vanno passate le cuciture e le diverse pieghe. In questo modo darai di nuovo forma e vita all’indumento lavato;
  • poi si passa ai dettagli che variano a seconda del vestito che si ha davanti (colletto, polsini, risvolti, ecc.);
  • infine si procede con le diverse parti lisce facendo attenzione a seguire il verso delle fibre di tessuto.

Seguendo questo preciso schema vedrai che guadagnerai tempo in quanto non formerai pieghe in più, ed avrai anche un capo perfettamente stirato.

Come ultimi suggerimenti ti vogliamo ricordare di:

  • non passare mai il ferro da stiro sopra a bottoni e scritte;
  • se il tessuto è molto delicato utilizza un fazzoletto da porre tra il vestito ed il ferro da stiro;
  • l’umidità ti facilita nella stiratura quindi stira i vestiti quando sono ancora un po’ umidi od , in alternativa, utilizza uno spruzzetto.